domenica 14 dicembre 2008

55 - JUAN SIQUEIRA ROBERTS

Ci sono momenti in cui tutta la vita sembra scorrerti dinanzi in un secondo... e per Juan era uno di quei momenti.
Quando Juan si unì a Gimble per poche monete quella sera alla taverna "Barracuda" di Tavistock, disse di essere stato da poco "licenziato" in malo modo da suo padre Bartholomew Roberts, abile mercante Coloviano, capitano di un maestoso galeone usato per solcare i mari delle Isole.
Il mestiere del commercio via mare fruttava molti soldi ai Roberts, ed il profumo del denaro attirò sempre più affari e belle donne attorno al galeone del padre di Juan.
Sua madre Dolores, la moglie di Bartholomew, era bellissima. Juan la vide bellissima fin da bambino.
Il tempo passava, e raggiunta l'adolescenza, Juan si rese conto che quella strana attrazione provata per la madre era qualcosa che non lo lasciava dormire la notte, qualcosa di insano che rasentava l'ossessione. Juan amava sua madre, ma non come madre...
Dolores, per il giovane, era la figura voluttuosa che incarnava ed esprimeva il desiderio e la passione che Juan sentiva dentro sé.
Juan era innamorato di sua madre, di un'attrazione che crescendo non sapeva più tenere a freno. I suoi approcci verso Dolores si fecero via via sempre più insistenti ed espliciti. Dolores non contraccambiava, ma allo stesso tempo proteggeva Juan facendo come se niente fosse, per evitare che il padre venisse a conoscenza di questa incresciosa situazione.
Ma a bordo di una nave, è difficile mantenere i segreti...
Non si sa come, Bartholomew venne a sapere del tradimento. Quel giorno entrò sbattendo la porta nella cabina di Juan, imprecando sonoramente. Alcuni marinai lo aiutarono e Juan si ritrovò in men che non si dica a camminare su un'asse di legno a babordo. Dolores non c'era... dov'era sua madre?
"Ringrazia Iddio che non t'ammazzo!" furono le ultime parole che udì da suo padre.
Poi le acque salate del Mar delle Colovie lo accolsero...

5 commenti:

KUDUK ha detto...

Guarda ti faccio i miei complimenti per il tuo blog, che sto leggendo(molto lentamente è vero, ma lo sto leggendo)
Devo ammettere che anche tu come master hai la tua bella gatta da pelare con i PG...
continua così

Ale ha detto...

Grazie per i complimenti! E non temere, il bello deve ancora venire!!!
I miei PG...eh eh... in realtà loro non lo sanno ma li ho in pugno ;)
Se ti va di aprire una discussione da DM possiamo parlare di alcuni sistemi di gestione del gruppo che ho inserito col tempo nelle mie campagne e che servono a tenere a bada i giocatori, nonchè a migliorare la qualità del gioco (ma va fatto in privato, non sotto gli occhi di tutti sul blog ;-). Se ti va contattami su facebook, oppure fammi avere un tuo recapito!

Ale ha detto...

....oh, dimenticavo!
Non ti scordare di votare la tua avventura preferita!!! ;-P

KUDUK ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ale ha detto...

preso! grazie!