mercoledì 12 novembre 2008

45 - TRATTATIVE

Tolkarr, sbalordito, non sa se credere alle parole degli avventurieri. In effetti il nano conferma di ricordare che lo stesso giorno della morte di Forgar era deceduto anche un ricco notaio di Salamanca, tale Enrico Magroldes. Evidentemente è suo il cadavere nella bara del fratello.
"Questo è quanto Tolkarr. Abbiamo fatto ciò che avevi richiesto, ma non possiamo andare oltre." dice Hearst.
"Non è possibile... questo significa che... che... non riavrò mai il mio martello! Non... non potete abbandonarmi adesso, dovete aiutarmi!" balbetta disperato Tolkarr.
"No, Tolkarr. Domani dobbiamo partire, non possiamo" ribatte Hearst. Il guerriero, gira i tacchi e fa per uscire del negozio, seguito dai compagni. Solo Rune, Gilead e Isabel sembrano restii a lasciare il nano in questa situazione.
"400"
La voce di Tolkarr inchioda Hearst sull'uscio: "Oggetti di perfetta fattura per un equivalente di 400 monete d'oro."
Hearst, Gimble e Juan si guardano d'intesa.
"600." dicono all'unisono.
"Maledetti ladr.... va bene, va bene, 600" corregge immediatamente Tolkarr vedendo il viso dei tre farsi torvo.
Isabel interviene: "Ma così dovremo posticipare la partenza di domani con Grey."
"Non è detto" controbatte Juan "le giornate durano fino a mezzanotte..."

I nostri eroi raggiungono il cimitero al tramonto. Questa volta però è necessario che Elvogesto chiuda letteralmente entrambi gli occhi: per questo Gimble non ha badato a spese e ha acquistato da Benito una pregiata bottiglia di liquore di Bakaresh, tra i migliori della collezione della Stella del Sud.
Quando il vecchio custode vede gli avventurieri comincia a imprecare sonoramente: "SPARITE!!! Non voglio avere nulla a che fare con voi!"
"Calmati vecchio! Siamo qui per chiederti un favore per rimediare ad un errore che hai fatto tu."
Detto questo, Gimble spiega per filo e per segno le scoperte della notte precedente.
"Quindi vi siete introdotti illegalmente nel cimitero, eh? Le guardie non saranno contente di sentirlo." dice Elvogesto.
"Già... ma noi racconteremmo perché l'abbiamo fatto, e di sicuro la notizia giungerebbe all'orecchio dei Magroldes, che vorranno sicuramente fare chiarezza... e tu sai che rischi il posto, vero?" risponde Gimble.
"Hai ragione piccoletto... ma ciò non cambia le cose. Non vi farò entrare nella cripta dei Magroldes. Se racconterete qualcosa in giro nessuno vi crederà, e verrete accusati di essere dei tombaroli..."
Elvogesto s'interrompe di colpo, vedendo ciò che lo gnomo gli dondola davanti: "Su su, vecchio! Mettiamo da parte gli antichi rancori e ragioniamo davanti ad un buon goccetto!"
Elvogesto deglutisce mentre strabuzza gli occhi: "E'... è... liquore di Bakaresh? Posso... posso... averne un... un... assaggio?"
Gimble sorride: "Ma certo vecchio. Vedi che ora siamo già amici. E come amico, sai già come aiutarci, vero?"

7 commenti:

Dedowar ha detto...

Che mi combini? Primo post senza un'immagine! non mi starai mica perdendo colpi!

Rune ha detto...

Su' su' Dedowar!Il master sà sempre quello che fà.

Ale ha detto...

voi che immagine mettereste per un post come questo? non è facile...
si accettano suggerimenti/immagini via mail!

Dario ha detto...

una donna nuda va su tutto...

Rune ha detto...

Vogliamo la foto di Isabel nuda

Dedowar ha detto...

concordo con Dario e Rune: almeno scopriamo se tutta quell'abbondanza è merito solo dell'armatura!!!!

Dario ha detto...

ok per Isabel nuda, andata