sabato 19 dicembre 2009

142 - LA PUNIZIONE

"Sei un bugiardo!"
Con uno schiaffone, l'ufficiale della guardia cittadina getta a terra il pover'uomo già in ginocchio dinanzi a lui. Il guanto dell'armatura taglia il labbro del mendicante, che comincia a sanguinare.
I nostri eroi giungono appena in tempo per notare la scena. Un capannello di cittadini raggruppato attorno ad un cordone di militari guarda allibito ciò che accade, formando una sorta di arena in cui si confrontano in un impari duello l'ufficiale e il barbone.
"Signore, abbiate pietà, sono solo un miserabile! Non ho fatto nulla..." implora il poveraccio.
"E' vero sei un pezzente e uno sporco bugiardo!" sentenzia pieno di rabbia l'ufficiale, sferrando un calcio nello stomaco del mendicante. L'uomo geme, rannicchiandosi su sé stesso, implorante.
"Non mi sembra affatto un combattimento ad armi pari. Sei così codardo da dovertela prendere con un povero vecchio?"
La voce di Gilead sovrasta la scena, attirando un'occhiataccia dell'ufficiale e l'attenzione delle guardie. Con le spade sguainate, gli armigeri si frappongono tra gli avventurieri e il loro capo. Uno di essi punta la lama verso l'elfo, minacciando di fare attenzione a ciò che dice.
"Lascia perdere Gilead..." bisbiglia Gimble "sono in troppi. Non possiamo fare nulla."
Nel frattempo, avuto un po' di respiro dall'intervento dell'elfo, il pezzente si rimette in ginocchio.
"Signore, vi scongiuro, lasciatemi andare, in nome di Dio..."
"Cane rognoso, dovresti lavarti la bocca prima di nominare il Signore. Questa malattia è la Sua punizione per il peccato, per i peccatori di Puerto, quelli come te, come me, come tutti! Lo capisci, stupido vecchio, non c'è scampo, ci ucciderà tutti! Perché viaggia nell'aria sulfurea di questa città maledetta, e nessuno ti può salvare! Nessuno!"
Gli occhi dell'ufficiale sembrano pronti a schizzare fuori dalle orbite, tanta è la foga che mette nelle sue parole. Il barbone, spaventato, in preda al panico e alla disperazione, continua ad implorare l'ufficiale, con le lacrime agli occhi
"Signore, vi prego, per Dio... io non ho fatto nulla... "
"Verme cencioso, non bestemmiare!"
"...sono sempre stato povero, ma sincero, Iddio mi sia testimone..."
"La tua bocca non deve scomodare il Padre!"
"...ed ho sempre avuto fede, e mi sono sempre affidato a Lui. Signore, è per questo che credo che Dio..."
"BASTA!"

Con un gesto fulmineo, l'ufficiale sfodera un coltello e si getta sul pezzente. Lo colpisce con rabbia, violentemente, ripetutamente. Il vecchio si lamenta rannicchiato, mentre il suo sangue si spande sul ciottolato. La gente si allontana inorridita, alcuni scappano gridando terrorizzati.
Col fiatone, l'ufficiale si leva in piedi, poi getta il coltello vicino al corpo martoriato della sua vittima.
"Bene, vediamo se ora la tua fede ti porterà indietro..."
Lo sguardo dell'ufficiale si posa ancora una volta su Gilead e sui compagni. Poi fa un cenno ai suoi scagnozzi, e se ne va scortato dal luogo dell'omicidio.

33 commenti:

KUDUK ha detto...

non so come abbiano fatto i tuoi giocatori a trattenersi Ale, ma se erano i miei, a costo della vita avrebbero giustiziato il capitano. Immagino che la situazione era a loro svantaggio ma io ho un giocatore, che in una campagna passata(era un paladino di 12° livello), neanche messo di fronte al grande Mammon del 3° strato degli Inferi si è tirato indietro. Ci sono voluti due round di sonore mazzate per farlo desistere ed è riuscito a salvarsi miracolosamente.:-)

Ale ha detto...

Anch'io mi aspettavo la rissa, ma evidentemente, sia grazie al sovrannumero delle guardie, sia per l'effetto sorpresa (non si erano ancora sistemati e già ecco i casini), sia per il fatto che appena arrivati, assalire un personaggio probabilmente influente avrebbe compromesso la loro missione principale, il gruppo si è trattenuto dal far macello...

Mr. Mist ha detto...

Ciao ragazzi,
ecco Ale una bella situazione per mettere il gruppo nei casini, il tuo gruppo ha dimostrato buon senso, ma il peso della morte del povero barbone peserà un poco anche sulle loro coscienze! A Ravenloft poteva anche scattare il power check, anche se poi scoppiavano casini a manetta, non so come abbia fatto Dedowar a non detonare di rabbia! Non so nemmeno come hanno reagito i tuoi giocatori dopo, ma credo che si siano chiesti: "Ho fatto tutto il possibile per evitare ciò?"
Al poster l'ardua sentenza! ;)

Ale ha detto...

Se c'è una cosa che i PG hanno imparato a loro spese negli anni (Dedo in particolare, cui ho martirizzato più di un personaggio), è che spesso fare gli eroi in modo impulsivo porta ad una fine prematura. E' vero, avrebbero voluto intervenire, ma avrebbero quasi certamente avuto la peggio, e si sarebbero compromessi appena giunti a Puerto. E' ancora una volta la questione del male minore, o del bene migliore, che si ripresenta, e la difficoltà di scegliere. Di sicuro non hanno fatto tutto ciò che era nelle loro possibilità per salvare il vecchio... ma davvero potevano fare qualcosa che non si sarebbe rivelato alla lunga deleterio?

Mr. Mist ha detto...

Caro Ale:
posso solo dirti che saresti un ottimo Dm per Ravenloft, dove le scelte morali e il peso sulla coscienza dei propri errori: in pensieri parole, opere ed omissioni, possono piegare anche il personaggio più scafato! Alla fine vale il detto che ho imparato leggendo la saga di Waylander (che consiglio a tutti):
"Non sempre ci vuole più coraggio a scegliere di morire, a volte ci vuole più coraggio per scegliere di vivere"
Stammi bene!

Mr. Mist ha detto...

Scusate scusate,
volevo solo rispondere a Kuduk, che ha fatto un esempio interessante, nel caso del paladino, che lotta contro il male personificato, la cosa può essere giustificabile, il paladino in quanto tale DEVE fare qualcosa se si confronta con l'ingiutizia, poi il fatto che sia saggio e riesca a capire che combattere una battaglia persa in partenza rischia di portare più male che bene e non serve alcun scopo superiore, allora è un'altra cosa.
Penso sempre ai cavalieri di Solamnia che volevano morire combattendo orde di malvagi nemici: 1000 modi di vedere il paladino...
Ciaoooo!

steve ha detto...

meno male che non abbiamo un paladino in gruppo....

KUDUK ha detto...

colgo la palla al balzo lanciatami da mr mist...
Al di là del fatto che il mio giocatore che interpreta il paladino è uno sfegatato appassionato di dragonlance e dei cavalieri di solamnia, qualunque classe che lui interpreti(al dire il vero spazia sempre tra le solite tre: paladino, guerriero, ranger)crede sempre all'idea che l'eroe debba avere una morte gloriosa intesa come combattendo contro nemici superiori a lui in quanto potenza. Se poi aggiungo il fatto che lui abbia una media lancio dei dadi impressionante(media calcolata in un critico ogni 3 colpi, giuro!!!)beh spesso mi trovo costretto a far si che nemici potenti fuggano o si ritirino prima del previsto. In quel contesto che narravo Mammon era talmente potente che con 2 colpi lo ha praticamente ucciso, ma comunque il signore dei diavoli si era preso quasi 100 pf di mazzate sempre in 2 round.
Aggiungo un aneddoto: nella battaglia finale della campagna di planescape precedentemente giocata avevo dato ai pg degli artefatti per permettergli di affrontare dei nemici nettamente superiori. A lui tocco una lama Vorpal e nonostante la sua non competenza nell'arma durante il primo round di combattimento, contro un mega vampiro GS20(il paladino 14°) mi piazzò con i sui tre attacchi un 18, un 20 confermato con un 20 e poi il terzo colpo inutile fu un 19...

P.s. non darò più armi Vorpal

KUDUK ha detto...

Steve un paladino come il mio giocatore lo vorrebbe qualsiasi gruppo...

Ale ha detto...

Quoto in pieno il punto di vista di Mr.Mist...
Kuduk, anche noi abbiamo il "paladino dentro"... vero Dedo?
Le sue morti gloriose nella precedente campagna sono state quattro... cinque? (ambientazione homemade in cui non esisteva l'incantesimo di resurrezione: chi schiattava, schiattava!)
Ora il buon Dedo è decisamente più cauto...

P.S.: Kuduk, non avrai dato una Holy Avenger in mano al paladino, vero?!?

Ale ha detto...

Attento Steve, quando meno te l'aspetti potrebbe accadere che un paladino arrivi nel gruppo...
...che ne sai, magari sarai proprio tu a interpretarlo, se Hearst dovesse lasciarci...

Ale ha detto...

Sto provando un nuovo sistema per aggirare il blocco dei commenti applicato al blog. Vi chiedo una cortesia,cari lettori: andate su
http://commentisussurrati.blogspot.com
e lasciate un commento di prova nell'ultimo post. Volgio provare ad usare un servizio esterno di feed dei commenti. Se volete registratevi, create un profilo, insomma provatelo e ditemi cosa ve ne pare...
Utilizzandolo dovrei riuscire ad aggirare il fatto di non riuscire a rispondere ai commenti durante il giorno!

jamila ha detto...

ECCOLO! è il paladino di Kuduk che si frega tutti i miei tiri buoni di dado!!!

Dedowar ha detto...

Per rispondere un po' a tutti: vero, io sono sempre stato il "paladino dentro", come ha detto Ale, e infatti stavo morendo di rabbia, volevo troppo pinatare una freccia in mezzo agli occhi del comandante, però, A MIE SPESE, ho imparato che non sei sempre "l'eletto che salverà il mondo", quindi talvota, seppur a malincuore, bisogna mettere da parte l'onore e usare il buon senso per restare in vita (almeno se non interpreti un paladino, altrimenti perdi lo status!). In questo caso un'azione da parte mia non avrebbe comportato altro che la sconfitta, se non la morte del mio PG e magari anche di alcuni compagni e la compromissione della missione principale (a quello tanto ci pensa lo Steve!), quindi si è trattato, appunto, di optare per il male minore.
Ciao a tutti e, se non ci si sente nel frattempo, buon Natale!

KUDUK ha detto...

altro che spada sacra... era un artefatto derubato dagli oggetti magici creati dal Bigio nel suo blog... era una spada a due lame con vari talenti tra cui il potere vorpal... eppure quando fai quei tiri

Mr. Mist ha detto...

Ciao Dedo,
infatti ero sicuro che tu avresti volentieri ammazzato quell'ufficiale carogna, ma hai avuto buon senso, ed il fatto di aver provato pietà per l'inerme barbone, ti fa onore comunque, l'indifferenza è il vero male. Se ti può consolare ieri sera leggevo il manuale dei guerrieri angelici, e persino tra loro vi sono alcuni che ritengono, a volte, più utile scegliere il male minore (o il bene maggiore), quindi è tutto detto! :)
Saluti!

KUDUK ha detto...

Dedo il tuo discorso è corretto ed io lo condivido al 100%, però vi garantisco che ho assistito a dei tiri fuori media, e ve lo dice uno che quando giocava a warhammer 40k e ha vinto la heat nel 2005 aveva una media tiri impressionante. Tutto questo per dire che spesso come master mi sono trovato in difficoltà a gestire situazioni dove un nemico che doveva essere imbattibile( e quindi evitato) veniva fatto a fette dal paladino, ma allo stesso tempo non potevo aumentare la potenza dei nemici più di tanto altrimenti gli altri giocatori venivano tagliati fuori dal gioco. Poi vi sono una miriade di possibilità sul come gestire la situazione, però resta il problema alla base...

per Jamilia: per fortuna ho i restanti giocatori che hanno una media penosa, tant'è che in passato uno di questi ribattezzò il proprio guerriero forgiato Sfigatus...e ho detto tutto!!!

steve ha detto...

@ kuduk:io intendevo come caratterizzazione! uno che sa menare è sempre ben accetto....
@ ale: hai ragione se hearst dovesse decidere di lasciare il gruppo potrebbe veramente essere sostituito da un bel paladino...

Ale ha detto...

No Dedo, anche un paladino che avesse fatto la tua stessa scelta, non avrebbe perso lo status, proprio per i motivi esposti da Mr.Mist!

KUDUK ha detto...

Sorry, steve, la mia era solo una battuta!!!:-)

jamila ha detto...

il fatto è che a noi manca quello coi tiri esagerati. non c'è nulla che compensi la mia rogna nera...
Molte volte è necessario scegliere il male minore, anche se è una decisione che non piace.

Ale ha detto...

J, compra dei dadi truccati! ;)

KUDUK ha detto...

a proposito di dadi truccati, uno dei miei giocatori sfortunati li ha comprati e riusciva a fare anche parecchi 1, da non credere!!!!!

jamila ha detto...

Pare che i miei compagni di sventura siano passati in negozio, dal vaso è rotolato fuori un dado fermandosi sul 20. L'hanno interpretato come un segno del destino e me l'hanno comprato. Peccato che l'abbiano perso prima di potermelo dare...

Ale ha detto...

Nel nostro set di dadi, c'è il "Dado del Boio". E' l'eredità di un vecchio giocatore (di cui ha preso il nome) che sembra avere il potere di fare 20 a chiamata.
Basta invocarne il potere al momento del lancio urlando "VENTI!" e il dado eseguirà il suo compito, sparando fuori critici il 90% delle volte. Quando non fa 20, ottiene comunque valori >15...
Per ovviare allo sbilanciamento del gioco dovuto alla presenza di tale artefatto nelle mani dei PG, ho deciso che l'uso del dado è consentito fino all'ottenimento del primo 20 naturale in ogni sessione, dopodichè viene requisito e custodito dietro lo screen del DM fino alla sessione successiva.
Inutile dire che ora il dado viene usato solo in situazioni più che critiche... ma vi garantisco, non fallisce MAI!

jamila ha detto...

Quanto vuoi per un breve prestito del dado in questione???

steve ha detto...

mi sento in dovere di risponderti io in nome dei pg.... quanto hai in banca???!!!!...e hai per casa la casa di proprietà???!!!

AshuraFantasy ha detto...

Non ho ancora letto niente di nuovo dalla mia ultima visita, ma sono passato per gli auguri di Natale:)
Taaaaaanti tanti auguri di numerosi Colpi Critici a tutti voi:D

jamila ha detto...

No, mi spiace: niente casa di proprietà. MI sa che dovrò trovare un'altra soluzione!
Auguroni a tutti quanti!

Mr. Mist ha detto...

Vista l'ora e la data direi proprio che è il caso di augurare a tutti i frequentatori del Blog in questione:
BUON NATALE a voi ed ai vostri cari!

Ale ha detto...

J, non ascoltare lo Stiv, che da bravo filibustiere sta cercando di ricavarci il suo gruzzolo!
Essendo il dado di un ex-giocatore, la proprietà è di diritto del master, che solo per sua enorme magnanimità ne concede l'uso sporadico ai mortali PG.
Passiamo ora alle trattative...... :D :D

AUGURO A TUTTI I LETTORI DEL BLOG UN FELICE NATALE!!!

KUDUK ha detto...

ragazzi è giusto per Natale trovare due parole per ognuno di voi:

Ad Ale- che il prox anno ti dia più tempo per scrivere il blog e magari conoscerci di persona
A steve- che da quando è nato il suo fan club è finito un pò nell'ombra, la presidentessa di Berlino si è risentita
a dedo- che sembra il clone di un mio giocatore, prima paladino poi elfo...con il quale su fb mi trovo spesso impegnato in guerre per i diritti di persone e animali, ti stimo fratello
a rune- saggio e attento, interpreta il ruolo di d&d da me preferito
a gimble- che rispetto in quanto bardo, una classe che spesso viene scartata a priori. Bravo a quanto pare dai post l'hai saputa valorizzare al max
a juan- cupo e misterioso di cui condivido l'avversione per i non morti
a isabel- in quanto giocatrice, che si deve sopportare tutto ciò, brava
a mr mist- dal nome MISTerioso e dai post taglienti, grazie di seguire anche il mio di blog
a iho's- instancabile ideatore di espansioni e aggiornamenti per katakumbas, nonchè sostenitore di Von Castellan
a Jamila- sfortunata ai dadi e a quanto sto leggendo di recente anche con alcuni compagni che colpiscono lei invece dei nemici. Viva la mano artigliata:-)

a tutti voi, compagni on-line di mirabolanti racconti ed avventure non posso che augurarvi un felice Natale...

jamila ha detto...

buon Natale a tutti voi!