martedì 24 novembre 2009

136 - GIUSTIZIA SOTTO LA LUNA PIENA

"Per tutti i santi, sai solo tu come hai fatto..."
L'immagine sfocata di Isabel è la prima cosa che Hearst vede quando apre gli occhi. La testa gli fa male, anzi, fa male dappertutto. Deve aver dormito mille anni.
Le mani della sacerdotessa s'illuminano di blu: il dolore si placa un poco, e anche la consapevolezza si fa strada nel caos dei pensieri del guerriero.
Isabel fa ricorso a tutte le sue preghiere, a tutte le sue energie per curare i compagni. Rune, ancora dolorante, aiuta Juan: la pozione guaritrice e gli incantesimi della chierica l'hanno salvato in extremis da morte certa.
Gimble guarda i cadaveri dei nemici, mentre una strana sensazione lo assale, fatta di tristezza e angoscia. La stanza sembra un teatro degli orrori, c'è sangue dappertutto: il corpo di Mara giace accasciato in posizione innaturale, con l'osso del collo spezzato dai colpi del monaco; Kade, prono, tende in avanti il braccio, nell'ultimo insensato tentativo di cercare l'aiuto della sua guardia del corpo, uccisa nel rigore di una paralisi che non l'abbandona nemmeno dopo la morte.
E poi quell'uomo. Il lupo. Un viso sconosciuto, un perfetto nessuno, a terra, nudo, col costato trafitto dalla spada di Hearst. Nessun tatuaggio delle Lacrime Rosse sul suo corpo. Chi era?
Parziali risposte attendono lo gnomo oltre la porta sfondata dal licantropo dalla quale era uscito il misterioso negromante Zaran. All'interno della piccola stanza vi è una gabbia, con il lucchetto aperto, in cui il lupo mannaro veniva probabilmente tenuto prigioniero.
Ma perché? si chiede Gimble. All'improvviso lo gnomo realizza. Ma certo! Non uno, ma *due* lupi mannari! Meis non era responsabile degli omicidi sulla gente comune. Meis usava la sua malattia per colpire i criminali... oltre i vincoli e i limiti della Guardia cittadina. Di giorno il metodico generale attento alla gestione dei problemi da dietro una scrivania, o attorno ai tavoli delle sale consiliari, in equilibrio tra politica e dovere. Di notte un giustiziere, creduto un mostro, ma implacabile...
Le Lacrime Rosse hanno usato un Licantropo per stanarlo, a loro volta.
"Gilead, dai un'occhiata ai corpi, vedi se c'è qualcosa che ci può essere utile". Gimble si volta verso Juan: "Juan, vieni con me, ho bisogno del tuo aiuto. Credo che qui dentro troveremo non poche cose interessanti sui traffici di questi furfanti... e forse anche qualche notizia sul nano dalla faccia di ferro..."

"A posto..." bisbiglia Juan, strizzando l'occhio allo gnomo. La serratura dello scrigno davanti a loro non è più un problema.
Ma la testa e gli occhi di Juan sono altrove, oltre le sbarre che dividono in due la stanza al piano superiore. Scrigni, denaro, quadri, oggetti d'arte: la tesoreria delle Lacrime Rosse. Un tesoro degno di questo nome, imponente frutto delle attività illecite del malvagio Kade. Mentre Gimble apre lo scrigno senza curarsene, Juan non riesce a resistera al fascino di tale ricchezza.
Spasmodicamente s'avventa sulla serratura della porta metallica: un meccanismo dannatamente difficile, ma può farcela... ha solo bisogno di calma...
Un tentativo, un secondo, poi un altro e un altro ancora. Niente da fare. E' troppo difficile, ma ci deve essere una maniera... Juan riprova, ancora, e ancora...
"Dannazione!"
Gimble si volta verso il giovane coloviano: "Juan! Lascia perdere! Se anche ci riuscissi, gli altri non sarebbero d'accordo..."
Juan fissa lo gnomo: che gliene importa degli altri?
"Quelli è un tesoro che, del resto, appartiene a Salamanca" continua Gimble. "Non riusciresti nemmeno a portarlo via, prima dell'arrivo di Jeros e della guardia cittadina. Piuttosto, guarda qua..."
Lo gnomo mostra a Juan alcune monete recanti l'effigie della duchessa Berenziah di Berenzan, come quelle che Grolac aveva ottenuto dai pirati BlackRabbit.
"Grolac è stato qui, non può essere altrimenti... e quel bastardo di Kade lo sapeva, ma me l'ha sempre nascosto..." sibila Gimble rabbioso. Non sa spiegarsi perché Grolac fosse con le Lacrime Rosse. In verità non ne ha nemmeno la certezza. Ma se lo sente, ne è certo. I poco di buono vanno a braccetto con i poco di buono...
Juan e lo gnomo rovistano rimediando alcune pozioni, tra cui un antidoto per veleni.
"E questa cos'è?" dice Gimble srotolando una missiva.

K.,
Zaran potrà darti una mano con la questione del Licantropo. Egli sostiene di poter insinuare la malattia su uno schiavo per creare un secondo lupo mannaro che colpisca degli innocenti, in modo da far salire la rabbia cittadina. In questo modo la Guardia non potrà più ignorare la presenza del mostro in città, e, anche nell'eventualità che lo faccia, potrai utilizzare il nostro Licantropo per attirare in trappola quello originale. La nuova tratta proposta da Zaran ci sta facendo fare un mucchio di soldi, i nostri amici pirati non si sono certo tirati indietro su un affare così redditizio. Continua a inviarci gli schiavi che riesci ad ottenere. Il nano dalla faccia di ferro che si è comprato la libertà e che mi hai mandato, si sta rivelando un ottimo affare, grazie a un'ottima idea di Zaran: il fatto che si sia comprato la libertà è stato quasi più vantaggioso per noi che per lui. Finché ci servirà bene lo terremo dalla nostra parte. Quando non ci servirà più, lo venderemo a Rakoud.
H.

"Torniamo dagli altri" dice Gimble "credo sia meglio metterli al corrente di tutto ciò..."

29 commenti:

KUDUK ha detto...

Grande Ale, sempre belli i tuoi intrighi!!!!

Ale ha detto...

Grazie!
E non è tutto, sorprese e intrecci andranno solo aumentando! qualche sospetto su chi siano mittente e destinatario dell'ultima lettera?
non è difficile, eheheh... ;)

Mr. Mist ha detto...

Ciao Ale,
davvero bello il post!
Ancora più bella però stavolta è l'immagine utilizzata, molto evocativa, un pensiero finale per il Capitano Meis ci sta tutto, possa lui, finalmente vendicato e riabilitato, riposare in pace!

jamila ha detto...

Non avresti potuto essere così perfido da uccidere Juan e Hearst!
Ma intravedo all'orizzonte un'altra bella sfilza di guai...

Ale ha detto...

@Mr. Mist: in realtà nemmeno Meis è un personaggio così positivo, se ci pensi: un giustiziere porta davvero giustizia?

@Jamila: ...tu mi sottovaluti...
e comunque sulla sfilza di guai hai perfettamente ragione!

Mr. Mist ha detto...

Ciao Ale,
il tuo concetto è esatto,
il ns. Meis aveva le sue zone oscure (ma chi non ne ha?); in ogni caso se dava fastidio (e ne dava tanto a quanto scrivi) ad una organizzazione criminale, ben radicata e spietata come le "Lacrime Rosse", contribuiva a suo modo. Per il resto non credo che augurare la pace eterna a chi comunque ha lottato per la giustizia, anche sbagliando, facendo poi la brutta fine che ha fatto, sia avvallare il concetto di "Giustizialismo".
Inoltre dal modo efficace e realisitco in cui descrivevi i cadaveri nel tuo post, pensa che sono riuscito a provare un po' di pietà (ma poca) persino per Kade, Mara ed il mezzorco, alla fine forse son queste sensazioni che ci differenziano dai "cattivi" non credi?

jamila ha detto...

Non è che ti sottovaluto: la tortura lenta e raffinata (altre valanghe di guoai) al posto di una morte piuttosto rapida... Forse ho usato a sproposito la parola perfido, quello sì.
Cos'hanno visto di bello i tuoi PG nell'esperienza di pre-morte?
Io ho visto un sacco di cose interessanti...

Ale ha detto...

@Mr.Mist: commento azzeccatissimo. Hai centrato proprio ciò che cerco di rendere nel gioco, e su cui punto molto per dare forte spessore alle personalità che si incontrano, alle scelte fatte, ecc.: il difficile confine tra bene e male, tra bianco e nero, tra buoni e cattivi.

@Jamila: onestamente sull'esperienza pre-morte dei miei PG non so che dire... sai, loro non hanno il dono delle visioni come il tuo PG, sono dei caproni qualunque! :p
Tuttavia un sospetto sulle visioni pre-morte di Hearst ce l'avrei........ sai il chiodo fisso......

Rune ha detto...

grazie per il caprone "Danger Master"e non ho sbagliato a scrivere Danger!!!!!Comunque bel post! vai avangti così mitico Master

Ale ha detto...

ahahah... suvvia... era solo un modo per precisare che non ho l'abitudine di concedervi poteri particolari, e tutti voi siete dei comunissimi mortali... poi, se volete inventarvi delle esperienze pre-morte, fate pure. Basta chiedere, la pre-morte ce la metto io! ;p

steve ha detto...

non sono d'accordo sui personaggi mortali...ce n'è uno che è semi-dio!o almeno il giocatore dice sempre così....

steve ha detto...

sul personaggio caprone...sapete cosa sa farsi da solo il maschio?!!

Libertè ha detto...

Scusa il ritardo (benedetta università...^^)
Allora...per fortuna non me li hai fatti ammazzare :D Fiù...che sollievo...anche se prevedo altri guai...(come sempre)

Ale ha detto...

Steve... non vogliamo saperlo...
E comunque quello semi-dio in quell'occasione ha rischiato di schiattare...

@Libertè: già, non li ho accoppati, ma potrebbe essere solo questione di tempo... ihihih...

Dedowar ha detto...

mi sa che allo Steve tutta questa storia del fans club etc. etc. gli sta dando un po' troppo alla testa: è già passato da tronista (solo alla destra del master, ovviamente) a semi-dio!

Ale ha detto...

mmm... a dire la verità quello che si proclama semi-dio non è Hearst, ma Juan... che appunto in quel frangente è finito mezzo sbudellato assieme al guerrierone...
come si dice in questi casi: ne pagherà le conseguenze!

steve ha detto...

il nostro caro master ha indovinato....mi riferivo a lui! hearst non sarà mai semi-dio...

Ale ha detto...

visto che nessuno si sbilancia sulle visioni pre-morte di Hearst, aprirò un nuovo sondaggio...

Ale ha detto...

Grazie J per avermi dato lo spunto per questo nuovo, serissimo sondaggio! ;)

Libertè ha detto...

Io ho messo "più sesso" ahaha...perchè non è mai abbastanza...( per hearst ovviamente :D)

steve ha detto...

io metterei più sesso con tutte...ovviamente di gruppo!

jamila ha detto...

Ma la classica "vita che ti scorre davanti agli occhi in un attimo" è troppo banale?

Ale ha detto...

@Libertè: attenta a fare dichiarazioni fraintendibili... è pieno di maniaci in questo blog! :D
(guarda che razza di commenti lascia Steve...)

@Jamila: infatti è così! ma per Hearst c'è qualche differenza tra quello che dici tu e "sesso"?

Libertè ha detto...

Non ti preoccupare Ale...mi so difendere benissimo da qualunque cosa...anche dalle mie stesse parole! :D

jamila ha detto...

mmmh, mi sa che hai ragione Ale! Io ho votato la 3^ infatti...

AshuraFantasy ha detto...

Combattimento che non delude le attese ehehe!
Tra l'altro sono l'unico a notare qualche attinenza tra Kade (sulla sua guardia mezzorco) e Master Blaster (direttamente da Mad Max 3) ? E anche un altro personaggio simile nella seconda saga di Ken il Guerriero, che come è noto prende molti spunti da quella serie...
Probabilmente se Zaran avesse partecipato alle danze credo che qualcuno degli eroi ci avrebbe lasciato le penne sul serio (forse più di uno).

Un Saluto

Mr. Mist ha detto...

Ciao a tutti,
@Ashura: no infatti, in tempi non sospetti sia io che che Kuduk siamo arrivati alle tue medesime conclusioni, con Ale abbiamo constatato come certi personaggi e clichè (spero di averlo scritto giusto) ci hanno influenzato al punto di citarli involontariamente!
A proposito di Zaranzargul il suo nome mi ricorda per assonanza quello di Rasangul (spero di averlo scritto corretamente): il mentore prima, e il nemico poi, del Batman cinematografico!

Ale ha detto...

Vero! La somiglianza era già stata notata!

http://sussurrodieven.blogspot.com/2009/11/131-nei-cortili-del-pozzo.html

Zaran invece non ha alcuna attinenza con il batman cinematografico... di cui peraltro credo di essere uno dei pochi a non aver visto nemmeno un film!

AshuraFantasy ha detto...

Mr. Mist e Ale, avete ragione, non avevo letto quei commenti!

Comunque è vero, le influenze avvengono sempre a livello inconscio - spesso ti trovi a riutilizzare personaggi o scene visti altrove senza neanche accorgertene... è normale e anzi uno degli aspetti più curiosi dei GDR...
E' divertente provare a scovare queste 'influenze' nelle varie campagne di GDR.

Un Saluto!