martedì 5 febbraio 2013

341 - PENSIERI INATTESI

Il ritorno di Hearst ai bagni è contemporaneo a quello di un nutrito gruppo di armigeri a cavallo, guidati dal Capitano Sahla. Il guerriero si confonde tra la folla per non farsi riconoscere: tira una brutta aria, e non invidia la situazione in cui sta per trovarsi il povero Juan. Balzato a terra, il Capitano si dirige a grandi passi nell'androne della Rosa di Mussak.
Juan lo vede entrare scuro in volto. Quando i loro sguardi si incrociano, non può fare a meno di notare l'immediata irritazione negli occhi di Sahla. Il Capitano non si trattiene e lo afferra per la collottola.
"Ora mi devi spiegare perché tu e i tuoi amici c'entrate sempre qualcosa in questi casini" dice sputando le parole a un palmo dal naso del coloviano.
Juan fa lo gnorri esibendo un sorriso beffardo: "Ma è un caso Capitano! Una pura casualità che ha portato me e i miei compagni a passare di qua proprio mentre questo mostro misterioso attaccava le sue vittime innocenti!"
L'espressione di Sahla s'irrigidisce ulteriormente, il volto di fa livido di rabbia: se c'era un modo per far imbestialire ancora di più il Capitano, Juan l'ha trovato.
Hearst sente un'esplosione di urla e imprecazioni provenire dai bagni. Il tono di Sahla non fa presagire nulla di buono, meglio levarsi di torno.
Il guerriero attraversa la Piazza dell'Obelisco e raggiunge la Locanda Spinarossa, dove i profumi non lo lasciano indifferente. Dal momento che Juan è nei guai, mentre Rune ed Isabel si stanno recando ad avvertire Rabiaa della fine del mostro lasciando Gimble a fare il palo, Hearst decide di non aspettarli per cena e si accomoda ad un tavolo.
Servito da Saloua, il guerriero realizza di provare all'improvviso indifferenza nei confronti della giovane cameriera. Ogni volta che la fissa la sua mente si riempie del fascino misterioso di Rabiaa. L'immagine della maga irrompe nei suoi pensieri prepotente, con la sua decisione, la bellezza esotica, l'età indefinita e l'indiscusso potere. Hearst ne è attratto e impaurito allo stesso tempo. La desidera, ma non sa come avvicinarla, si rende conto che i suoi modi usuali non possono adattarsi a una donna come lei.
Hearst si chiede se questo significhi innamorarsi.

6 commenti:

Ursha e No Akei ha detto...

Perché ho l'impressione che qualcuno sia stato stregato dalla maga?

KUDUK ha detto...

Noooooooooooooooo mi cade un mito!!! Hearst innamorato ;-)

Ale ha detto...

@Ursha: no no qui la magia non c'entra, è tutta farina del sacco di Hearst

@Kuduk: fossi in te non mi dispererei, ti ricordi che casino è successo l'ultima volta che Hearst si è "innamorato"?!? ;)

Ferdi ha detto...

Scusate se sono nei casini
anche perchè il discorso è stato più lungo e più esilarante.

però dare la "parola" sempre a Hearst........

"Il Sussurro di Hearst".

Mr. Mist ha detto...

Hearst innamorato... può darsi... certamente sta subendo il fascino molto particolare di Rabiaa: una donna emancipata, intelligente, cosciente della propria bellezza, che sa quel che vuole e che non si sente per nulla in soggezione di fronte agli uomini, questo può aver fatto breccia nella mente (sicuramente) del guerriero.
@Ferdi: dai non ti arrabbiare, ultimamente anche Juan ha avuto molto spazio, di certo se l'è guadagnato anche grazie alle tue spassose giocate!

Ale ha detto...

@Ferdi: cerco di attenermi agli avvenimenti che ho registrato sul diario di gioco a suo tempo, sintetizzando i dialoghi sulle battute salienti. Anche ammesso di ricordarmi gli scambi di battute nel dettaglio (cosa che la mia memoria a quest'età non permette più), se mi soffermassi di più sui dialoghi anziché narrare "a scene" verrebbero fuori post "biblici" come dimensioni.
L'aver passato la palla su Hearst in realtà mi serve per preparare il terreno narrativo sugli eventi futuri (anche se cronologicamente questo piccolo paragrafo su di lui è una mia licenza poetica) e giustificare gli avvenimenti che porteranno invece ai *tuoi* momenti di gloria! ;)
Su su, non essere polemico, fidati del Master!