giovedì 27 settembre 2012

317 - VOCI

Pensieroso Najib accende l'ultima torcia, le fiamme crepitano nel silenzio della torre.
*Stoc!*
Il rumore secco di qualcosa che sbatte sul pavimento lo distoglie dai suoi pensieri. Voltandosi vede una delle torce accese in precedenza rotolare sul pavimento, ben lontana dal suo supporto. Come può essere caduta?
"C'è qualcuno?"
Nessuna risposta. Najib tende l'orecchio, inquieto. Gli pare di udire qualcosa. Sembra un brontolio gutturale, talmente profondo che pare esistere solo nei recessi più misteriosi della sua mente. Eppure Najib lo sente, sebbene, per quanto si sforzi, non sia in grado di distinguere parole o frasi di senso compiuto. Ma in quei suoni Najib *sa* che si nasconde un'accusa, *sa* che in essi è racchiusa la sua colpa. Cosa sta accadendo? Possibile che non sia stato sufficiente distruggere il cadavere di Amina?
Una voce acuta e graffiante si sovrappone al gorgoglio. Il suo messaggio non lascia dubbi: "Confessa o impazzirai!"
A Najib gela il sangue nelle vene, ma prima che possa razionalizzare ciò che sta accadendo, una forma luminescente vagamente umanoide si affaccia dal bordo della vasca.
"Confessa o impazzirai!" martella la voce.
L'istinto ha il sopravvento e Najib schizza fuori dalla torre urlando terrorizzato, con la testa tra le mani: "Lasciami in pace!!!"
"Confessa o impazzirai!"
"Quella puttana mi ricattava! Quella puttana!"

Xandru e gli avventurieri fuori dalla torre vedono l'uscio spalancarsi e Najib correre urlando il più lontano possibile verso l'Arco degli Appesi. Grida di lasciarlo stare, della morte di "quella puttana", mentre una sagoma luminosa lo segue per pochi metri fuori dalla porta.
Il sergente esce allo scoperto: non può lasciarlo scappare, non può permettere che faccia delle pazzie. Ora che è evidentemente fuori di sé deve avere la sua confessione.
"Fermati Najib! E' un ordine!"
La guardia si volta con lo sguardo folle di paura: "No! No! No!" e agitando le braccia scappa disordinatamente verso la scogliera.
"Fermati Najib! ...merda!"
Xandru e Rune si gettano all'inseguimento.
"Lasciatemi stare!"
Juan incocca una freccia, mira alle gambe per fermarlo, ma il dardo manca il bersaglio rimbalzando sul terreno sassoso.
"Fermati Najib!"
La guardia della torre di vedetta si ferma. Sul bordo del dirupo sente solo la risacca del mare sotto di lui. Nessuna voce graffiante, nessun gorgoglio, nessuna sagoma luminescente. Lontano dall'effetto degli incantesimi di Gimble, Najib capisce che i suoi unici inseguitori sono in carne ed ossa, e che forse il loro tranello non era sventato come credeva.
"Non fate un altro passo!" minaccia. "Non mi avrete. Un altro passo e mi butto dalla rupe!"
Xandru si morde le labbra. Najib non ha confessato, non ha mai nominato Amina.
"Io... dovete lasciarmi andare!"
Una seconda freccia sibila verso le gambe di Najib, mancando ancora il bersaglio. La guardia ritrae il piede d'istinto, appoggiandolo su terreno cedevole. L'equilibrio gli viene a mancare, cade, cerca di aggrapparsi, ma i sassi scivolano sotto di lui trascinandolo verso la scogliera.
Xandru e Rune scattano, il monaco è rapido come un fulmine. Ci arriva, gli afferra il polso. Najib non ha più appoggi: "Salvami! Ti prego..." implora. Le rocce scorrono sotto i piedi di Rune, cerca appigli, ma non ce ne sono. Non ce la fa, il peso di Najib lo sta trascinando giù.
Xandru corre ma è ancora troppo lontano. Il terreno cede, ancora un attimo e il sergente sarà lì ad aiutarlo. Ancora un attimo ed entrambi precipiteranno. Il monaco incrocia ancora lo sguardo di quell'uomo disperato, lo sguardo di chi sa che sta per morire. Poi molla la presa.
Rune balza all'indietro, in salvo, mentre l'urlo di Najib si spezza assieme al suo corpo sulle rocce sottostanti dopo un volo di ottanta metri.
Senza aver mai confessato.

15 commenti:

jamila ha detto...

Oooops...

Mr. Mist ha detto...

Uhm ... che seratina fortunata è stata quella lì! Vabbè dai meglio lui che Rune!

Mr. Mist ha detto...

...A proposito chi lo sente il Capitano Sahla adesso? :S

MetalDave ha detto...

Indubbiamente Ale sei veramente bastardissimo! :)

Ale ha detto...

@Mr.Mist: bravo, chi lo sente ora Sahla?!?

@Dave: ne vado molto fiero! del resto non sempre le cose vanno per il verso giusto, soprattutto se si incatenano diversi errori uno via l'altro. Spesso si pensa che il master "punisca" gli errori con la morte del PG, ma a volte ci sono altri modi: la frustrazione di un fallimento è sicuramente uno di questi.

jamila ha detto...

Sì sì, ci sono un sacco di altri modi... tutti molto "creativi". E pieni di soddisfazione per il master.

Ale ha detto...

del resto la creatività è una delle prerogative fondamentali del master!

KUDUK ha detto...

ci sono altri e a quanto pare tu li conosci tutti, Ale!!!

jamila ha detto...

@Kuduk: dire "conosce" è riduttivo per un master che si rispetti: non si limita a "riproporre" o ad adattare, se li crea ad hoc e ci prova immenso godimento. Giusto??

Ale ha detto...

Ancora con 'sta cosa del godimento! Io mi limito ad esercitare il ruolo del fato! Non traggo gioia dalle altrui sofferenze! ;)

steve ha detto...

Beh, se ti danno fondamentalmente del sadico tutti quelli che leggono il blog, qualcosa di vero ci sara'....

ursha ha detto...

@ Ale: "del resto la creatività è una delle prerogative fondamentali del master!"

Non ho mai sentito parole più vere.

In realtà il master non è sadico, certa solo di spingere la sua fantasia ben oltre quella dei propri giocatori.

steve ha detto...

Per mettere alla prova i suoi giocatori! Vedere fin dove x essere coerenti col pg creato sono disposti ad arrivare nelle parole e nei fatti! Per vedere la frustrazione nel fallimento...questo e' sadismo!

Mr. Mist ha detto...

Il discorso per me è il seguente: da un master mi posso aspettare che faccia di tutto per mettere in difficoltà i propri giocatori, man mano che si sale coi livelli la cosa ha senso. Quello che mi spaventa è la capacità che a volte hanno i giocatori di incasinarsi la vita (in modi che sfuggirebbero anche al più creativo dei master) con la convinzione di aver invece fatto delle strategie geniali che il master sadico e cattivo non è riuscito a cogliere!

jamila ha detto...

Mai sottovalutare la "creatività" dei giocatori, che spesso rivaleggia con quella dei master e con risultati altrettanto devastanti! Anche perché il master in questi casi non perdona: te la sei cercata...