martedì 8 febbraio 2011

214 - VAPORI SULFUREI

I cannibali studiano incuriositi il passaggio aperto: una via mai vista, mai esplorata, un nuovo territorio per cacciare. I loro sguardi si incrociano bramosi pochi istanti prima dell'arrivo della loro nemesi.
I corpi di alcuni di loro collassano senza sensi, sopraffatti dall'incantesimo di sonno recitato da Gimble, mentre Rune e Juan si colpiscono letali come sicari silenziosi alle loro spalle.
Un secondo incantesimo dello gnomo completa il lavoro, lasciando solo a Hearst e Juan l'ingrato compito di spezzare l'osso del collo ai nemici inermi.
Gli avventurieri non perdono tempo, e spostano i cadaveri in un altro corridoio, dopo aver richiuso il passaggio per non lasciare indizi evidenti. Gilead osserva i corpi ammassati, con le lingue penzolanti, e per un attimo prova pietà per loro: anch'essi una volta erano uomini. Una pietà che si trasforma subito in odio per il responsabile di questo orrore. Come è possibile che questa follia sia tollerata? Come può un uomo permettersi di disporre delle vite altrui in questo modo, portandole a una simile perversione? E fino a quando anche loro resisteranno a un simile destino?
Le parole di Gimble richiamano l'elfo alla realtà. Non sembra esserci un modo semplice per arrivare ai funghi, ma lo gnomo può tentare qualcosa con la magia.

La forza telecinetica esercitata dalla mano magica di Gimble solleva il primo artiglio di demone, strappandolo dalla crepa in cui cresceva con i suoi gemelli. Mantenendo la concentrazione lo gnomo fa levitare il fungo fino alla grata, attraverso le sbarre, fino a che Rune lo afferra delicatamente, mettendolo nel sacco dove prima custodiva i cristalli.
Nell'aria si diffonde un miasma sulfureo.
Su consiglio di Gimble, Hearst si dirige verso la sala adiacente dei prigionieri, intimando di spegnere ogni fiamma libera per evitare guai. La lezione impartita poco prima a uno degli inquilini della grotta fa sì che nessuno metta in discussione gli ordini del guerriero.
Gimble strappa pazientemente un fungo alla volta, facendo la massima attenzione: una sola distrazione e tutta la colonia potrebbe esplodere.
Cinque, dieci, venti...
L'aria si riempie di zolfo, di vapori nauseanti, ma lo gnomo continua: uno a uno.
Venticinque, ventisei, ventisette...
La gola brucia e gli occhi lacrimano. Ancora qualcuno...
Ventotto, ventinove...
Ancora uno, solo uno...
L'alta concentrazione di vapori venefici fa girare la testa, la vista s'annebbia mentre il trentesimo fungo avanza lento verso la grata. Juan nota con orrore lo gnomo vacillare.
Gimble vede doppio, poi più nulla, gli pare di cadere. Istintivamente divarica le gambe per mantenere l'equilibrio, riprendendosi immediatamente come da un colpo di sonno.
Un brivido gli corre lungo la schiena: ha perso la concentrazione!
I compagni osservano la saracinesca con lo sguardo teso, trattenendo il respiro.
Juan, col braccio infilato tra le sbarre, ha preso al volo l'artiglio di demone prima che toccasse terra.
I compagni tirano un sospiro di sollievo.
"Continuiamo un'altra volta, gnomo" dice Juan, con la fronte imperlata di sudori freddi. "Come si dice in questi casi, ora è meglio se cambiamo aria..."

8 commenti:

Mr. Mist ha detto...

Adesso capisco perchè pregustavi questo post Ferdi!
Il bello di raccogliere questi funghi è che in caso la tensione giochi dei "brutti scherzi" non se ne accorge nessuno lì per lì almeno.

KUDUK ha detto...

grande Ale, ti seguo sempre ma sono nelle curve e posso partecipare poco!!! grande!!!

Ale ha detto...

Ehi Kuduk, quanto tempo!! Tranquillo, so che sei preso, ma stai al passo e tieni d'occhio il tuo beniamino Hearst, perchè tra poco farà scintille! ;)

KUDUK ha detto...

Immagino!!!!non vedo l'ora...
volevo farti una comunicazione di servizio, hai ancora un bel pò di miei blog segnati sui link amici, però alcuni li ho chiusi perchè terminata la campagna(evvai ci sono riuscito) a causa del poco tempo non ho potuto aggiornarli:

Darksun- finita campagna ma non aggiornato- eliminato
Eroi di eberron- continua su http://lucbotti.blogspot.com/ , a nome mio, ma è gestito da un altro master
settore 21- non riuscivo più a stargli dietro e l'ho chiuso

e poi c'è questo nuovo che abbiamo cominciato con un gruppo nuovo al richiamo di cthulhu e che è fighissimo(il gioco non il blog): http://kuduk10.blogspot.com/

scusa se ho scritto un sacco di menate ma con la scusa ne approfitto, una volta che hai aggiornato i link cancella pure sto messaggio.
Ciao Grande e viva Hearst!!!! sempre!!!!

Ferdi ha detto...

@Mr Mist

non è che pregustavo questo pezzo, solo che prima e dopo l' uscita dalle stanze degli altri prigionieri ci fu un dialogo tra Juan e Gimble....

Il SACRO MASTER non l'ha scritto, o meglio, non l'ha narrato, perciò non posso raccontare cosa ci siamo detti.
Ovviamente poi Rune si intromise nel discorso.

Ale ha detto...

ok Kuduk, ho fatto pulizia tra i link!

Mr. Mist ha detto...

@Ferdi: sorry pensavo che giustamente volessi sottolineare la scena in cui la mossa "sborona" di Juan aveva salvato la situazione!

@Kuduk: ben trovato! Scusa ma non è per caso hai chiuso anche "settore 21"? Non riesco più ad accedervi e mi piaceva molto!

KUDUK ha detto...

@purtroppo sì, mr mist, non ci stavo più dietro, mi si è anche rotta la fotocamera, però le serate boardgames continuano!!!